Acaya

Boom di turisti in Puglia: stranieri pazzi per le eccellenze gastronomiche

venerdì 20 luglio 2018

Secondo i dati di Coldiretti Puglia, boom di vacanzieri negli agriturismi. assegnate alla Puglia 276 "Bandiere del gusto".

I turisti preferiscono gli agristurismi: boom di presenze in Pugliua secondo gli ultimi dati Isatat.  L’enogastronomia è il cavallo di battaglia della Puglia turistica – rileva Coldiretti Puglia - che ha registrato, secondo gli ultimi dati Istat 2017, l’aumento delle presenze di turisti negli agriturismi del 10,35% provenienti dal mondo, del 18,78% da Paesi esteri e del 10,37% dall’Italia.

Assegnate alla Puglia 276 ‘Bandiere del Gusto’, le specialità censite dalle regioni che sono ottenute sul territorio nazionale secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni, presentate da Coldiretti nell’ambito della più straordinaria vetrina nazionale allestita in occasione dell’anno del cibo italiano nel mondo.

“L’offerta enogastronomica rappresenta ormai una primaria motivazione di viaggio, con quasi uno straniero su quattro (23%) che riconosce nell’Italia il Paese della buona cucina, il 16% ai monumenti a pari merito con la moda e il 15% della pittura/scultura. Il 59% dei turisti stranieri continua a comprare prodotti italiani una volta rientrato in patria, una tendenza che riguarda il 25,9% dei visitatori francesi, il 22,5% di quelli tedeschi e il 16,9% di quelli del Regno Unito. Mentre il 42% degli italiani in vacanza acquista prodotti alimentari tipici come souvenir da riportare a casa o da regalare ad amici e parenti, secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’”, dice il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele.

“Delle 276 Bandiere del gusto assegnate alla Puglia – rileva Angelo Corsetti, Direttore di Coldiretti Puglia – ben 101 sono prodotti vegetali, a dimostrazione dell’enorme patrimonio di biodiversità che la Puglia può vantare, seguiti a ruota da 78 paste fresche e prodotti della panetteria. Il 1° agosto, nello splendido scenario di Polignano a Mare, con il ‘Mercato della contadina’ di Campagna Amica, saranno le imprenditrici agricole a rappresentare la bellezza e la bontà del cibo Made in Italy e con la vendita diretta e lo street food di Campagna Amica daranno lustro alle eccellenze enogastronomiche delle nostre aree rurali”.

La grande attenzione dei consumatori alla tutela della salute e dell’ambiente attraverso scelte agroalimentari consapevoli è testimoniata quotidianamente dall’affluenza nei Mercati di Campagna Amica regionali che contano 4.500 giornate di apertura, 850 produttori coinvolti, 22mila giornate lavorative (tra lavoro autonomo e dipendente), 2.500 tonnellate di prodotto commercializzato. 

Altri articoli di "Acaya"
Acaya
16/11/2018
Tra venerdì e domenica temperature sotto la media, venti tesi e piogge sparse. Ma ...
Acaya
16/11/2018
Questa rubrica nasce con l'intento di aiutare i nostri amici animali. Inviate le vostre ...
Acaya
15/11/2018
Continua il dominio di una vasta figura anticiclonica, #Arnulf, con massimi al suolo ...
Acaya
14/11/2018
Giungono conferme sull’imminente cambio circolatorio che porterà una prima ...
“Nel Salento quello che manca è un centro di riferimento per la Sla che prenda in carico il paziente in ...